Modena.press

Tutte le notizie su Modena e dintorni

Cerca e leggi le ultime Notizie su Modena, Emilia Romagna e dintorni via Rss

News dai principali organi di informazione in costante aggiornamento

Vignola, è morta Franca Gollini: per decenni “custode” della Torta Barozzi


VIGNOLA. Vignola piange la professoressa Franca Gollini, mancata l’altro ieri all’età di 74 anni. Moglie dell’avvocato Paolo Tiezzi dell’omonimo studio legale vignolese, già docente all’istituto Paradisi di Vignola, Franca Gollini è stata alla guida della pasticceria di famiglia (ovvero la “Pasticceria Gollini”, che ha ideato e brevettato la celeberrima Torta Barozzi) fin dalla scomparsa del padre, Eugenio. Dal momento del passaggio delle consegne aveva abbandonato la sua attività di studi letterari per occuparsi, assieme alla cugina Paola e alle rispettive figlie Benedetta e Letizia, della conduzione dell’attività commerciale che, con la sua torta, ha fatto apprezzare Vignola in Italia e nel mondo.. Ricordano Franca tanti studenti di ragioneria che hanno avuto la “Prof Gollini” come docente di lingua inglese tra gli anni ‘70 e ’90. Un’esperienza, quella dello studio della lingua inglese prima e dell’insegnamento poi, che aveva caratterizzato a lungo la sua vita, divisa tra l’impegno per l’attività di famiglia e quelle di traduttrice e scrittrice.



Studiosa delle opere e della vita di Emily, Anne e Charlotte Bronte - le eroine della letteratura inglese della seconda metà dell’Ottocento, considerate antesignane della emancipazione della donna anche in campo letterario - aveva ricoperto un importante ruolo per oltre vent’anni anche in campo culturale, come presidente della delegazione italiana parte della Bronte Society, associazione internazionale di studi che raggruppa letterati e appassionati alle opere e alla vita delle scrittrici britanniche, note in tutto il mondo per opere quali Jane Eyre, Cime Tempestose, Villette.



Recentemente, in occasione dell’anniversario della scomparsa di Charlotte Bronte, aveva intrapreso i primi lavori di revisione e aggiornamento del suo volume “Un così forte desiderio di ali”, pubblicato nel 1997 dalla casa editrice Tufani di Ferrara. Un progetto poi rimasto nel cassetto per non trascurare il gioiello di famiglia, quella Torta Barozzi che ha contribuito, assieme alle ciliegie, a far diventare Vignola sempre più spesso meta del turismo di appassionati delle eccellenze del gusto. Con la stessa premura che ha riservato agli studi di letteratura inglese, Franca Gollini si è dedicata alla ricerca della identità storica della Torta Barozzi. In questa direzione si inserisce il recupero del formato storico della Torta, con la grafica originale futurista degli Anni Venti del Novecento e il cambio dell’involucro, recentemente tornato alle sembianze che aveva all’inizio del secolo scorso, quando fu presentata alla esposizione internazionale di Torino del 1906. Un ritorno alle origini per una prodotto dolciario che ha fatto della fedeltà alla ricetta originale e della immutabilità nel tempo di gusto e immagine, un marchio di fabbrica della Pasticceria Gollini. A Franca si deve la introduzione delle “Barozzine”, il formato “tascabile” della Torta Barozzi, diventate da subito molto popolari. La Pasticceria rimarrà chiusa nel pomeriggio di oggi, per consentire ad amici, collaboratori e parenti di dare l’ultimo saluto a Franca alle 15,30 presso la chiesa del Santuario della Madonna della Pieve. —