Modena.press

Tutte le notizie su Modena e dintorni

Cerca e leggi le ultime Notizie su Modena, Emilia Romagna e dintorni via Rss

News dai principali organi di informazione in costante aggiornamento

Oltre 1 milione di euro dalla Regione ai progetti d’intervento sul patrimonio forestale dei Parchi dell’Emilia Centrale


Ammonta a oltre 1 milione di euro l’importo complessivo del finanziamento approvato dalla Giunta regionale ai 9 progetti presentati dall’Ente Parchi Emilia Centrale sul Programma di Sviluppo Rurale (PSR) dell’Emilia-Romagna nell’ambito degli interventi per la valorizzazione di boschi e foreste. Un vero e proprio “en plein” quello ottenuto dall’Ente Parchi presieduto da Giovanni Battista Pasini, che ha visto finanziati tutti i progetti d’intervento presentati alla Regione.

Più precisamente, si tratta di interventi relativi all’accrescimento del pregio ambientale degli ecosistemi forestali di alcune delle “aree protette” fra le province di Modena e Reggio Emilia gestite dall’Ente. In particolare, essi riguardano il Parco del Frignano con 6 progetti d’intervento nei comuni di Frassinoro (boschi di Piandelagotti e Maccherie), Pievepelago (foreste demaniali lago Santo e S.Annapelago), Fanano (foresta demaniale di Capanna Tassoni) e Fiumalbo (Campile del Cimone e Rami Secchi); la Riserva naturale dei Fontanili di Corte Valle Re nel comune reggiano di Campegine; il Paesaggio protetto Collina Reggiana-Terre di Matilde (località Cà di Casino, Canossa, Riverzana e Rossena).

Gli interventi riguarderanno diverse attività, fra cui il ripristino di sentieri e dell’antica viabilità, conversioni all’alto fusto su faggeta, diradamenti e tagli arborei, scoli per le acque, posa di staccionate, panche in legno, bacheche e cartelli informativi per la fruibilità pubblica delle aree forestali.

Commenti positivi, dopo l’approvazione dei finanziamenti regionali, da parte del presidente Pasini: «E’ la concretizzazione dell’impegno rivolto alla valorizzazione del nostro patrimonio forestale. Boschi e ambiente costituiscono un binomio inscindibile, la risorsa più importante per l’attrattività turistica del territorio. Siamo soddisfatti per la quantità di investimenti che potremo realizzare, anche per le opportunità di lavoro che ne potranno scaturire per cooperative e aziende forestali».