Modena.press

Tutte le notizie su Modena e dintorni

Cerca e leggi le ultime Notizie su Modena, Emilia Romagna e dintorni via Rss

News dai principali organi di informazione in costante aggiornamento

Modena, il ministro Speranza visita il cantiere per l'Hub di terapia intensiva a Baggiovara


MODENA  Bologna, Modena e Parma, sono le città, insime a Rimini, sedi dell’hub nazionale e regionale per la terapia intensiva: la rete di 6 strutture dell’Emilia Romagna sempre disponibili per pazienti, Covid e non, della regione e di tutto il Paese, realizzata grazie al progetto della Regione e del ministero della Salute e a un investimento complessivo di 26 milioni di euro.



Oltre ai posti di terapia intensiva creati nella provincia di Piacenza durante l’emergenza, l’area più colpita in Emilia-Romagna, che ora vengono confermati in pianta stabile nella dotazione della sanità pubblica provinciale e regionale.



E sarà proprio il ministro della Salute, Roberto Speranza, con il presidente della Regione, Stefano Bonaccini, l’assessore alle Politiche per la salute, Raffaele Donini, i sindaci delle rispettive città (Virginio Merola, Gian Carlo Muzzarelli, Federico Pizzarotti e Patrizia Barbieri) e i direttori delle Aziende ospedaliero universitarie a dedicare un’intera giornata, venerdì 5 giugno, alla visita degli hub e a Piacenza.



Il programma ha inizio alle 10.30 all’Ospedale Maggiore di Bologna, dove si svolgerà l’incontro con i professionisti dell’Azienda Usl e del Policlinico di S. Orsola, la seconda delle due sedi bolognesi della rete di terapia intensiva. Alle 12.30 l’arrivo all’Hub dell’Ospedale di Baggiovara, assieme al policlinico struttura hub per la provincia di Modena, con visita prevista fino alle 13.30.



Dalle 14.30 alle 15.30 si svolgerà l’inaugurazione dell’area Hub dell’ospedale Maggiore di Parma. La giornata si concluderà a Piacenza, con una serie di appuntamenti istituzionali che prenderanno il via alle 16.30 all’ospedale - per la visita del pronto soccorso e l’incontro con il personale sanitario maggiormente impegnato durante l’emergenza - per poi proseguire in Comune.


Modena.press condivide questi Contenuti utilizzando una Licenza