Modena.press

Tutte le notizie su Modena e dintorni

Cerca e leggi le ultime Notizie su Modena, Emilia Romagna e dintorni via Rss

News dai principali organi di informazione in costante aggiornamento

Manifestazione Studentesca 21 Maggio 2020

STUDENTI MODENESI SCENDONO IN PIAZZA



In concomitanza con la discussione in Senato del Decreto Scuola del Ministro dell’Istruzione

Azzolina, gli studenti di Modena sentono l’esigenza di scendere in Piazza, visto il mancato ascolto

di qualsiasi richiesta proveniente dal mondo di chi la scuola la vive, dalle associazioni che

rappresentano presidi e insegnanti alle organizzazioni giovanili e studentesche.

Movimento 21 Maggio: è nato come una spontanea necessità da parte degli studenti di uscire dai

social, dove non sono stati ascoltati dal Ministero.

Con un atto di democrazia, previa autorizzazione della Questura di Modena, gli studenti si

raccoglieranno il 21 Maggio in Piazza Mazzini a Modena, alle ore 16.

L’obbiettivo della manifestazione sarà portare alle orecchie e agli occhi della cittadinanza il ruolo e

l’importanza di una categoria fondamentale come quella degli studenti, che da tempo segnalano gli

innumerevoli errori del ministero.

Ricorderemo al ministero che un milione e seicentomila famiglie (su otto milioni) che non hanno

potuto accedere alla didattica a distanza.

Ricorderemo che ancora oggi manca una regolamentazione della didattica a distanza.

Ricorderemo gli studenti BES e DSA che non hanno avuto il supporto di cui ancora oggi avrebbero

necessità.

Ricorderemo al Ministro che si occupa di Futuro, e non è accettabile una comunicazione lenta o

sbagliata per tematiche importanti come maturità e bocciature.

Consegneremo le nostre penne al comune visto che il Ministero pensa che la scuola sia solo il luogo

in cui si fa scuola e quindi “basta” un computer.

Canteremo Notte prima degli Esami, perché noi la maturità la vorremmo fare, e avremmo voluto

che fosse un momento magico come più volte ha detto Azzolina, ma senza delle reali linee guida

chiare su come farla in sicurezza all’interno degli istituti, e con la struttura dell’orale di maturità

definita male e il 21 Maggio, pensiamo che il nostro diritto di sostenere l’esame di fine percorso in

modo giusto ed equo non è stato rispettato e ad oggi l’unica cosa certa è che non vi è certezza né per

il nostro presente di studenti né per il nostro futuro.

Ringraziamo Forza Italia Giovani e Azione Studentesca che aderiranno, simbolo che la politica ci

ascolta, il Ministero NO.

Bernagozzi Andrea

Ghini Marco

Montorsi Filippo


Modena.press condivide questi Contenuti utilizzando una Licenza