Modena.press

Tutte le notizie su Modena e dintorni

Cerca e leggi le ultime Notizie su Modena, Emilia Romagna e dintorni via Rss

News dai principali organi di informazione in costante aggiornamento

L’assessora Giulia Martina Bosi replica a Marina Messori sul cantiere della tangenziale di Formigine

“La nuova strada Via Prampolini – Ponte Fossa di Formigine procede e proprio gli scavi lo dimostrano: come in tutti i cantieri all’aperto, in inverno ci sono pause legate al meteo. La realtà è che abbiamo reperito i fondi, progettato l’opera e a fine anno inaugureremo come da cronoprogramma con ciclabile, barriere antirumore, nuove piantumazioni e togliendo il traffico pesante dal centro storico”, così l’assessora all’Ambiente ed economia circolare, Verde pubblico e Mobilità sostenibile Giulia Martina Bosi.


“Alla consigliera Messori, che fa campagna elettorale entrando abusivamente in una area di cantiere e inanellando una serie di fake news da far scuola, ricorderei che: il cantiere che c’è ed esiste, avendo lei stessa fotografato lo scavo del tracciato, segno che forse quando il tempo lo permetteva, qualche ruspa di lì è passata (e non i bambini a cui fa riferimento lei, non ci risulta che i minori girino usualmente a piedi su tangenziali e rotonde). Ma per ovvie ragioni climatiche, come chiunque sappia qualcosa di cantieri stradali e movimento terra, la candidata delle destre Messori saprà che quando il freddo è tanto o le piogge bagnano il terreno, è inutile e impossibile lavorare, e le ruspe si spostano altrove in attesa di condizioni migliori. Ma probabilmente in materia di cantieri la consigliera non è espertissima, invocando tra l’altro la copertura (?) dei lavori per “non lasciarli alla mercé degli eventi climatici”. Qualcuno ha mai visto coprire il cantiere di una strada, tipologia di cantiere all’aperto per eccellenza? La realtà è che finalmente si è partiti, che non ci sono imprevisti ad oggi che ci dicano che la consegna prevista per la fine del prossimo anno possa ritardare, che è questa giunta ad avere reperito i fondi in regione e dato vita ad un progetto molto atteso per la mobilità sostenibile, che toglierà traffico pesante dal centro, che comprenderà una ciclabile e molte opere di mitigazione. Come è altrettanto vero che Formigine ha firmato come assessore il protocollo di abbattimento delle emissioni con il mondo ceramico, avviato la sperimentazione sulla mobilità elettrica, installato fra i primi comuni in regione sei colonnine dislocate anche nelle frazioni. Per questo aspettiamo lei (in bicicletta o monopattino) ma soprattutto tutti i formiginesi a fine 2020 per l’inaugurazione dell’opera”, conclude Bosi.


Modena.press condivide questi Contenuti utilizzando una Licenza