Modena.press

Tutte le notizie su Modena e dintorni

Cerca e leggi le ultime Notizie su Modena, Emilia Romagna e dintorni via Rss

News dai principali organi di informazione in costante aggiornamento

Incidente mortale: «Ho cercato di salvare Liborio nell'auto ma era in una valanga di fango»


CARPI. «Ho cercato di salvarlo, con un altro mio amico abbiamo aperto la portiera con tutte le nostre forze. Ma non ci siamo riusciti. La macchina era una valanga di fango e lo abbiamo visto intrappolato lì, annegato».







È straziante il racconto di uno dei feriti che si trovava a bordo della Punto su cui viaggiava il 20enne Liborio Vetrano. «Per me era un fratello e non si meritava questa fine tragica - prosegue l’amico, che preferisce rimanere anonimo - Era una persona solare, fantastica, ti strappava sempre un sorriso. Non dimenticherò mai cos’è successo stanotte (sabato 13 aprile ndr). Eravamo appena usciti dalla discoteca, eravamo in cinque in auto, dopo una serata in compagnia. Uno dei miei amici si è messo alla guida e non era certamente ubriaco. L’asfalto era bagnato, quando siamo passati e, improvvisamente, ci siamo trovati a testa in giù nel canale dopo avere sbandato sul selciato». La maggior parte dei giovani è uscita dall’auto spaccando i finestrini. In due hanno cercato di soccorrere Liborio. «Abbiamo provato a farlo uscire - continua l’amico - Ma non ci siamo riusciti. La portiera era inchiodata. Lui aveva la cintura di sicurezza, forse anche questo può aver impedito che si muovesse».







I residenti di via Sinistra Tresinaro ribadiscono che quel tratto di strada è pericoloso. «Un mese fa un altro automobilista è finito in mezzo alla vigna abbattendo un segnale, finito nel fossato». —



S.A.