Modena.press

Tutte le notizie su Modena e dintorni

Cerca e leggi le ultime Notizie su Modena, Emilia Romagna e dintorni via Rss

News dai principali organi di informazione in costante aggiornamento

De Zerbi :”Nulla da rimproverare, possiamo dare di più; ci è mancata la convinzione”

NAPOLI-SASSUOLO 2-0


Marcatori: 8′ Hysaj (N), 90′ + 3 Allan (N)


NAPOLI (4-3-3) – Ospina; Di Lorenzo, Manolas (59′ Maksimovic), Koulibaly, Hysaj; Fabian (79′ Allan), Lobotka, Zielinski (79′ Elmas); Callejon (67′ Politano), Milik (67′ Mertens), Insigne. A disp: Meret, Luperto, Malcuit, Ghoulam, Demme, Younes, Lozano. All.: Gennaro Gattuso


SASSUOLO (4-2-3-1) – Consigli; Muldur (46′ Toljan), Marlon, Ferrari, Rogerio (88′ Manzari); Magnanelli, Locatelli (83′ Kyriakopoulos); Berardi, Djuricic (83′ Haraslin), Traorè (73′ Raspadori); Caputo. A disp: Pegolo, Turati, Peluso, Magnani, Piccinini, Ghion, Mercati. All.: Roberto De Zerbi


Arbitro: Gianluca Aureliano (Bologna)


Ammoniti: Mertens (N) Berardi, Djuricic, Marlon (S)


I neroverdi escono battuti dal San Paolo, al termine di una gara ben giocata dagli uomini di De Zerbi: sconfitta immeritata per il gioco espresso dal Sassuolo che dopo un primo tempo con qualche sbavatura di troppo ha dimostrato spinta propositiva e buona circolazione di palla. La VAR è intervenuta 4 volte e in tutte le occasioni è arrivata la segnalazione di offside che ha negato la gioia del gol 2 volte a Djuricic, poi a Caputo e a Berardi. Un’autentica beffa per Magnanelli e compagni capaci di giocare un secondo tempo di spessore: Sassuolo che più volte ha messo in crisi la squadra partenopea. In pieno recupero è arrivato il raddoppio di Allan su un errore di posizione dello schieramento difensivo con la squadra sbilanciata in avanti alla ricerca del pareggio e infilata sugli sviluppi di una rimessa laterale battuta rapidamente dai padroni di casa: tutto questo ha colto di sorpresa la retroguardia neroverde. Un vero peccato non aver concretizzato le buone geometrie sul campo: Sassuolo che rimane a quota 48 punti in classifica aspettando le visite del Genoa, mercoledì 29 luglio ore 19.30 e dell’Udinese sempre al Mapei domenica 2 agosto per l’atto conclusivo della serie A 2019/20.




“Non ho tanto da rimproverare, abbiamo fatto bene nel primo e nel secondo tempo; il gol di Hysaj è arrivato da una situazione rivedibile, ci è mancata convinzione.Possiamo fare qualcosa in più, siamo una squadra giovane ma nonostante le assenze la squadra ha dimostrato di essere forte”

Così De Zerbi nel post gara del San Paolo che precisa:”Io parlo di convinzione non perchè perdiamo o vinciamo, il problema è che sono troppo innamorato dei miei giocatori e li reputo più bravi dell’opinione pubblica ma non penso di sbagliarmi, se chiedo qualcosa in più è perchè sono convinto che possano darlo -puntualizza – convinzione è non subire gol come nell’occasione del loro vantaggio così come dobbiamo determinare incidendo maggiormente” L’allenatore neroverde continua:”Rino Gattuso è stato bravo a tirare fuori la storia che il Sassuoloè una sorta di Barcellona in miniatura: tutto questo per caricare i suoi ragazzi – conclude – conosciamo la nostra dimensione e sarà un piacere cominciare il nuovo anno agonistico da questa squadra mantenendo i big e col passo di questo finale di stagione”. Il direttore generale Giovanni Carnevali ha in più occasioni ribadito le direttive societarie rivolte ad un rafforzamento sulla strada della crescita: si preannunciano poche operazioni di mercato con l’intento primario di non vendere i gioielli di famiglia


Modena.press condivide questi Contenuti utilizzando una Licenza