Modena.press

Tutte le notizie su Modena e dintorni

Cerca e leggi le ultime Notizie su Modena, Emilia Romagna e dintorni via Rss

News dai principali organi di informazione in costante aggiornamento

Coronavirus, 121 contagiati e 30 decessi in 24 ore. A Modena 5 morti e 13 nuovi positivi Venturi: siamo alla fine della curva epidemica"


Sono 13 i nuovi positivi riscontrati nelle ultime 24 ore a Modena e provincia. E si registrano 5 vittime.



Le vittime di oggi




  • 3 a Modena uomo di 79 anni, uomo di 71 anni e donna di di 75


  • 1 a Polinago, uomo di 84 anni


  • 1 a Sestola donna di 83 anni



Nello specifico i nuovi positivi sono




  • 2 a Carpi


  • 2 a Castelfranco


  • 1 a Castelnuovo


  • 1 a Fiorano


  • 2 a Modena


  • 1 a Novi


  • 1 a San Felice


  • 1 a Spilamberto


  • 2 non residenti in provincia


  • totale 13



IL SALUTO DI VENTURI "SIAMO ALLA FINE DELLA CURVA EPIDEMICA"





«In sette giorni abbiamo avuto 43 pazienti in meno ricoverati nelle terapie intensive e 330 in meno nei reparti Covid, numeri che mi consentono di dire che siamo nella fase finale della curva epidemica. Io non sarò contento fino a quando ci saranno casi, ma rispetto alla situazione di qualche tempo fa non c'è paragone». Così Sergio Venturi, commissario regionale ad acta per l'emergenza Coronavirus in Emilia-Romagna, nel suo ultimo bollettino pomeridiano via Facebook, dopo che per due mesi ha aggiornato quotidianamente i cittadini sull'evoluzione della malattia. Pochi giorni fa, infatti, Venturi ha lasciato l'incarico. «Rispetto a ieri abbiamo 121 positivi in più, anche qui balliamo sul centinaio da qualche giorno, questo dipende in gran parte - ha spiegato Venturi - dal fatto che stiamo trovando qualche positivo tra i dipendenti del servizio sanitario, tra le forze dell'ordine e i volontari». Il commissario regionale ed ex assessore alla Sanità, ha anche ricordato che l'Emilia-Romagna è stata «la prima regione a concludere il primo giro di test sierologici su tutti gli operatori del servizio sanitario, su quelli delle Cra e anche sugli ospiti. Stiamo per iniziare il secondo giro - ha detto - mentre altre regioni stanno cominciando il primo». Infine, rivolgendosi agli emiliano romagnoli, Venturi ha sottolineato che «non è ancora finita, dobbiamo essere prudenti. Abbiamo la grande responsabilità di non far ricrescere l'epidemia, senza bisogno di imposizioni, perché non bisogna essere obbligati ad essere responsabili. Quindi, anche se la mascherina non è obbligatoria all'aperto e probabilmente non lo sarà mai, consiglio a tutti di metterla», ha concluso. (ANSA).



LA SITUAZIONE IN EMILIA ROMAGNA



In Emilia-Romagna, dall’inizio dell’epidemia da Coronavirus si sono registrati 26.719 casi di positività, 121 in più rispetto a ieri. I test effettuati hanno raggiunto quota 227.366 (+5.500).



Le nuove guarigioni oggi sono 420 (15.491 in totale), mentre continuano a calare i casi attivi, e cioè il numero di malati effettivi a oggi: -329, passando dai 7.730 registrati ieri agli odierni 7.401. Per un differenziale fra guariti complessivi e malati effettivi di 8.090, fra i più alti nel Paese.

Questi i dati - accertati alle ore 12 di oggi sulla base delle richieste istituzionali - relativi all’andamento dell’epidemia in regione.





Le persone in isolamento a casa, cioè quelle con sintomi lievi, che non richiedono cure ospedaliere, o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 4.963, -259 rispetto a ieri. I pazienti in terapia intensiva sono 155 (-8). Diminuiscono anche quelli ricoverati negli altri reparti Covid (-76).





Le persone complessivamente guarite salgono quindi a 15.491 (+420): 2.598 “clinicamente guarite”, divenute cioè asintomatiche dopo aver presentato manifestazioni cliniche associate all’infezione, e 12.893 quelle dichiarate guarite a tutti gli effetti perché risultate negative in due test consecutivi.





Purtroppo, si registrano 30 nuovi decessi: 16 uomini e 14 donne. Complessivamente, in Emilia-Romagna sono arrivati a 3.827.



I nuovi decessi riguardano




  • 5 residenti nella provincia di Piacenza,


  • 2 in quella di Parma,


  • 3 in quella di Reggio Emilia,


  • 5 in quella di Modena,


  • 7 in quella di Bologna (nessuno nell’imolese),


  • 2 in quella di Ravenna,


  • 1 a Ferrara


  • 2, in quella di Forlì-Cesena (entrambi nel forlivese),


  • 3 in quella di Rimini.


  • Nessun nuovo decesso da fuori regione.



Questi i casi di positività sul territorio, che invece si riferiscono non alla provincia di residenza, ma a quella in cui è stata fatta la diagnosi:




  • 4.346 a Piacenza (12 in più rispetto a ieri),


  • 3.285 a Parma (19 in più),


  • 4.835 a Reggio Emilia (16 in più),


  • 3.792 a Modena (13 in più),


  • 4.363 a Bologna (31 in più),


  • 388 le positività registrate a Imola ( nessuna variazione ),


  • 972 a Ferrara (2 in più).


  • In Romagna sono complessivamente


  • 4.738 (28 in più),


  • di cui 995 a Ravenna (2 in più),


  • 926 a Forlì (6 in più),


  • 749 a Cesena (8 in più),


  • 2.068 a Rimini (12 in più).





La rete ospedaliera: 3.714 i posti letto aggiuntivi destinati ai pazienti Covid-19





Da Piacenza a Rimini, il piano di rafforzamento messo a punto dalla Regione ha portato complessivamente a oggi 3.714 posti letto attivati per i pazienti Covid-19: 3.356 ordinari (40 meno di ieri) e 374 di terapia intensiva (-12). Nel dettaglio: 366 posti letto a Piacenza (di cui 28 di terapia intensiva), 904 a Parma (50 di terapia intensiva), 406 a Reggio Emilia (40 di terapia intensiva), 379 a Modena (55 di terapia intensiva), 840 tra Bologna e Imola, e dunque nell’area metropolitana (118 terapia intensiva, di cui 8 a Imola), 258 a Ferrara (23 di terapia intensiva), 561 in Romagna, di cui 60 per terapia intensiva. Nel dettaglio: 172 a Rimini (di cui 27 per la terapia intensiva), 76 a Ravenna (di cui 2 per la terapia intensiva), 97 a Lugo (di cui 10 per la terapia intensiva), 24 a Faenza, al San Pier Damiano Hospital; 89 a Forlì (di cui 10 per la terapia intensiva), 73 a Cesena (di cui 11 per la terapia intensiva) e 30 posti letto a Villa Serena.



 


Modena.press condivide questi Contenuti utilizzando una Licenza