Modena.press

Tutte le notizie su Modena e dintorni

Cerca e leggi le ultime Notizie su Modena, Emilia Romagna e dintorni via Rss

News dai principali organi di informazione in costante aggiornamento

Cavezzo si mobilita per un grande progetto in favore di sani stili di vita

L’Amministrazione comunale di Cavezzo e l’Azienda Usl di Modena sono tra i fautori del “Progetto di Comunità”, un’iniziativa volta alla promozione delle sane abitudini alimentari e motorie che si sta sviluppando negli ultimi mesi a Cavezzo.

E’ noto che per acquisire abitudini sane, è essenziale iniziare ad assumere comportamenti virtuosi fin dalla tenera età. Il “Progetto di Comunità” affiancherà bambini, ragazzi ed in generale l’intera comunità cavezzese in un percorso di apprendimento e mantenimento di stili di vita salutari. Questa iniziativa è coordinata da un gruppo di lavoro guidato dall’Amministrazione comunale e costituito da rappresentanti dell’Istituto Comprensivo, della Scuola Paritaria “San Vincenzo De’ Paoli”, del Coordinamento Pedagogico del Comune e del Lions Club. All’interno di questo gruppo sono coinvolti anche medici esperti di AUSL Modena. In futuro altre figure che hanno un ruolo nella promozione della salute sul

territorio potranno affiancare questo gruppo di lavoro, il cui compito è ideare e proporre attività inerenti a varie discipline, che saranno portate avanti negli anni sia in ambito scolastico sia in contesti extrascolastici. Avviare ad una dieta equilibrata e varia, con maggiore consumo di frutta e verdura, stimolare giovani e meno giovani ad una maggiore e quotidiana attività fisica sono alcuni degli obiettivi concreti che il progetto vuole raggiungere.

“Quanto più gli interventi saranno in grado di consentire una partecipazione attiva e stimolare il protagonismo dei ragazzi e degli adulti, tanto più essi saranno efficaci – afferma il Direttore del Servizio Igiene degli Alimenti e della Nutrizione di AUSL Modena Alberto Tripodi – In quest’ottica è fondamentale il contributo di tutti, a partire da coloro che hanno un primario compito educativo per permettere di creare coerenza nella comunità, in cui bambini, ragazzi ed adulti vivono, e quindi, la possibilità di poter fruire di buoni esempi, in linea con una strategia di ‘Welfare Community’. Infatti, una comunità orientata a scelte salutari, rafforza la motivazione di ciascun suo componente nel perseguire comportamenti adeguati”.