Modena.press

Tutte le notizie su Modena e dintorni

Cerca e leggi le ultime Notizie su Modena, Emilia Romagna e dintorni via Rss

News dai principali organi di informazione in costante aggiornamento

Carpi Schiacciato dal rimorchio nel piazzale dell’Opas


CARPI Se la caverà l’operaio di una ditta di autotrasporti, rimasto schiacciato ieri pomeriggio nell’area di carico e scarico dell’Opasin via Guastalla a Carpi. L’uomo, 55enne perugino, si è incastrato tra la baia di carico ed il rimorchio di un autocarro che procedeva lentamente in retromarcia per iniziare le operazioni nel suo box della logistica.



Sono scattati immediatamente i soccorsi, memori anche dell’ultimo incidente mortale di marzo, quando perse la vita il 40enne Samuel Remel mentre puliva un macchinario del macello di carne suina di via Guastalla. Nel piazzale sono intervenute un’ambulanza e l’automedica di Carpi con i sanitari che hanno provveduto a stabilizzare l’operaio e a trasferirlo d’urgenza all’ospedale di Baggiovara. Il 55enne è stato subito preso in carico dal Pronto soccorso e con il passare delle ore le sue condizioni sono leggermente migliorate: non corre più pericolo di vita ed è stato ricoverato in Medicina d’urgenza a causa di un pesante trauma toracico dovuto allo schiacciamento. In via Guastalla, nel frattempo, è intervenuta anche una pattuglia dei carabinieri di Carpi per svolgere accertamenti e i tecnici della Medicina del Lavoro che dovranno accertare la dinamica dell’incidente e se sono state rispettate le norme sulla sicurezza.



«Dispiace per l’accaduto, ma quell’autista di una ditta di trasporti umbra non doveva stare lì - commenta il direttore generale di Opas, Valerio Pozzi - Fortunatamente non parrebbe così grave come sembrava all’inizio». L’azienda sta anche valutando se procedere con una causa civile per tutelare la propria immagine di fronte ad un infortunio in cui “non ha responsabilità”. —

 


Modena.press condivide questi Contenuti utilizzando una Licenza