Modena.press

Tutte le notizie su Modena e dintorni

Cerca e leggi le ultime Notizie su Modena, Emilia Romagna e dintorni via Rss

News dai principali organi di informazione in costante aggiornamento

Carpi, notte di fuoco alla Eco Elettronica, tre furgoni bruciati e l’ombra del dolo


CARPI. Incendio e danni ingenti alla Eco Elettronica 2000 di via Carlo Marx 174/a. Il rogo è divampato nella notte fra mercoledì e ieri e i vigili del fuoco sono rimasti impegnati almeno due ore per domare il rogo.



La chiamata al 115 è arrivata dalla vigilanza dell’azienda alle 4.10.



Ad andare in fiamme sono stati tre furgoni tutti di proprietà della ditta. Il rogo scaturito da uno dei mezzi parcheggiati nel cortile intorno all’azienda, infatti, si è presto esteso anche agli altri due autocarri vicini. Il risultato è che tutti e tre i mezzi sono da buttare e il danno è di alcune decine di migliaia di euro.



Sul posto, oltre alle squadre dei pompieri, è intervenuta la polizia. La Scientifica ha effettuato i rilievi e, pur non essendo stati ritrovati inneschi da cui avrebbe potuto scaturire il rogo, si sta indagando e non si esclude nessuna ipotesi, nemmeno il dolo.



POMPIERI_WEB




L’azienda si occupa di impianti per allontanare i piccioni. Effettua lavori per numerosi enti, anche prestigiosi. Comuni, chiese, banche.



La Eco Elettronica si è occupata anche dell’installazione di impianti in Vaticano: in particolare, su tutta la facciata della basilica di San Pietro.



«Per ora non si sa ancora che cosa possa avere provocato l’incendio - spiega il titolare, Valter Meschiari - Io non escludo che possa essere stato un corto circuito. Gli automezzi bruciati, infatti, sono stati utilizzati fino alle 18 del giorno precedente il rogo. Noi non abbiamo mai ricevuto minacce. La nostra azienda è aperta dal 1987. Sul caso indagherà la Scientifica, così avremo tutte le risposte. Certo, per la nostra realtà rappresenta un bel danno questo incendio. Il furgone da cui sono partite le fiamme, un Fiat Iveco, lo utilizzavamo per installare gli impianti. Per la nostra attività lavorativa, quindi. L’incendio si è esteso anche agli altri mezzi vicini. Non erano nuovi, ma per ciascuno dei tre possiamo calcolare un danno tra i 10 e i 15mila euro. Saranno tutti da buttare, sono irrecuperabili» conclude Meschiari.



I vigili del fuoco sono intervenuti anche ieri mattina, alla ditta di via Marx con un camion e alcuni uomini.



Gli automezzi sono stati rimossi dal cortile dell’azienda nella tarda mattinata tramite l’intervento di un carroattrezzi. —