Modena.press

Tutte le notizie su Modena e dintorni

Cerca e leggi le ultime Notizie su Modena, Emilia Romagna e dintorni via Rss

News dai principali organi di informazione in costante aggiornamento

Bargi(LEGA):”Bassa modenese: per la giunta Bonaccini è solo una “pattumiera” la cui economia è sacrificabile”

“La bassa modenese è stanca della malagestione del Partito Democratico, oggi questa terra guarda alla nostra alternativa poiché la Giunta del governatore uscente, Stefano Bonaccini, si è dimenticata di questo territorio”.


Così il capogruppo della Lega, capolista a Modena del Carroccio alle prossime Regionali del 26 gennaio, Stefano Bargi, a margine della visita effettuata ieri insieme all’ex vicepremier, Matteo Salvini, nella Bassa modenese. “E’ questa la sensazione che emerge parlando con gli agricoltori del territorio che, fra l’altro, vantano il primato come produttori di pere in Emilia-Romagna, i quali denunciano l’abbandono e l’assoluta non curanza, da parte del Pd, delle imprese agricole, lasciate completamente in balia della cimice asiatica, e devastata sotto il profilo del raccolto dalla terribile piena dei fiumi delle scorse settimane” spiega il capogruppo leghista


“Inoltre, oltre al danno economico, i cittadini della Bassa sono preoccupati per la loro sicurezza e per quella delle loro proprietà, dato che la Regione sta affrontando il dissesto idrogeologico con manutenzioni occasionali, alzando gli argini, ma senza abbassare il letto del fiume. Al contrario, la Lega propone piano strutturale preventivo di pulizia delle dei fiumi e dei canali, nonché aiutare le aziende agricole danneggiate” punge Bargi.



“Che dire, poi, del fatto del progetto del Pd di Bonaccini di voler trasformare Finale Emilia “nella discarica d’Italia”? Non è infatti giustificabile in altro modo la volontà di ampliare l’attuale impianto se non per metterlo nelle condizioni di ospitare i rifiuti provenienti da altre regioni” ha ribadito il candidato leghista nel corso dell’incontro con il Comitato dei cittadini contrari all’ampliamento della discarica finalese”.

Sia chiaro che se “Bonaccini ritiene che, in nome del business, sia possibile sacrificare la salute di 15 mila finalesi, si sbaglia. Sin dalla prima ora ci battiamo contro l’ampliamento dell’impianto e non ci fermeremo di certo ora: per noi, prima del denaro, viene la salute dei nostri concittadini” chiosa Bargi.


Modena.press condivide questi Contenuti utilizzando una Licenza