Modena.press

Tutte le notizie su Modena e dintorni

Cerca e leggi le ultime Notizie su Modena, Emilia Romagna e dintorni via Rss

News dai principali organi di informazione in costante aggiornamento

Al via a Reggio Emilia il nuovo servizio per l’accesso telematico alle pratiche edilizie e urbanistiche

Viene presentato oggi pomeriggio, nella Sala conferenze del Collegio Geometri e Geometri laureati della provincia di Reggio Emilia (via Pansa n. 1), il nuovo servizio per l’accesso telematico alle pratiche edilizie e urbanistiche che entrerà in funzione dall’11 marzo 2019, con l’obiettivo di ridurre i tempi di attesa per i professionisti e i cittadini che devono realizzare interventi di recupero dell’esistente ed acquistare o vendere un immobile.


La crescente attività edilizia relativa alla manutenzione e recupero del patrimonio edilizio esistente, che rappresenta oltre il 95% del totale dell’attività nel comune di Reggio Emilia, necessita di una rinnovata e più efficacie modalità di accesso agli atti conservati nell’Archivio generale del Comune.


Sono infatti 2.700 le richieste annue di accesso all’Archivio: l’obbligo della predisposizione dell’Attestato di regolarità edilizia per la compravendita di un immobile, nonché le attività dei consulenti tecnici dei tribunali e, più in generale, qualsiasi intervento di riqualificazione edilizia dell’esistente, necessitano infatti di poter avere rapido accesso alla storia edilizia dell’immobile oggetto dell’intervento.


Per poterlo garantire alle oltre 230 mila cartelle conservate nell’Archivio del Comune è stata avviata la completa digitalizzazione delle pratiche, al fine di rendere disponibili tali atti per via telematica, previo pagamento del costo del servizio da parte dell’utenza: tale procedura è stata affidata attraverso una concessione di servizio all’Rti Coopservice S.Coop. p. A. – Microdisegno S.r.l. Mouse Società cooperativa sociale.


La concessione del servizio, assegnata secondo il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa sulla base del miglio rapporto qualità/prezzo, avrà la durata di dodici anni , mentre il costo stimato della digitalizzazione dell’archivio, interamente a carico del privato, è stimato in 1.866.000,00 euro.


Già dal gennaio 2019 gli utenti hanno potuto esercitare il diritto d’accesso, continuando o a rivolgersi di persona all’Archivio comunale di via Mazzacurati e pagando l’attuale tariffa, oppure rivolgendosi al concessionario tramite posta elettronica certificata. Sono state oltre 400 le pratiche evase dal 7 di gennaio, con tempi di risposta media di 15 giorni.


A partire dal prossimo 11 marzo, l’attività entrerà invece a pieno regime con la messa online del nuovo portale web dal quale sarà possibile effettuare direttamente la richiesta di download delle pratiche, previo pagamento, con l’obiettivo di ridurre ulteriormente i tempi di attesa per i professionisti.


La richiesta di accesso alle pratiche edilizie verrà inserita direttamente dai richiedenti, previa registrazione dell’utente, sul nuovo portale web del concessionario, che ritirerà le pratiche edilizie richieste all’Archivio comunale per la successiva digitalizzazione.


L’utenza visualizzerà direttamente tramite portale il costo totale dell’accesso e delle eventuali copie (pdf) richieste in download. I pagamenti saranno gestiti online tramite i circuiti delle carte di credito. Il portale darà disponibilità al download della pratica edilizia o di una sua parte una volta effettuato il pagamento.